“Mesopotamia”

Parliamo di Storia dei conflitti e delle azioni di guerra e combattimento (ma non solo), dalle origini all'età del ferro.

“Mesopotamia”

Messaggioda Terry » 15/10/2011, 7:06

[termine greco che significa “[paese] tra fiumi”].
La regione fra il Tigri e l’Eufrate. Il nome greco corrisponde evidentemente a quello ebraico Aram-Naaraim (Sl 60:sopr), che ha significato analogo. Infatti nella Settanta greca “Aram-Naaraim” è reso “Mesopotamia”. — Vedi ARAM n. 5.
Sia nell’uso antico che in quello moderno l’estensione della cosiddetta “Mesopotamia” può variare. In senso lato, abbraccia l’intera regione fra il Tigri e l’Eufrate dal Golfo Persico a S fino ai monti della Turchia e dell’Iran a N, inclusa la pianura alluvionale dell’antica Babilonia che si estende a S di Baghdad per 400 km circa. (Vedi BABILONIA n. 2). In senso ristretto invece la Babilonia è esclusa, e per Mesopotamia si intende solo la regione a N. Questa regione settentrionale è un bassopiano ondulato, piuttosto roccioso, con numerosi bacini chiusi.
In Atti 7:2 si ha una conferma dell’uso del nome in senso lato nel I secolo E.V., poiché Stefano dice che Abraamo risiedeva in “Mesopotamia” quando era ancora a Ur, città della Babilonia. Tuttavia non è possibile stabilire con certezza se anche il termine ebraico “Aram-Naaraim” includesse la Babilonia. Per quanto è possibile determinare, la regione geografica indicata dalle Scritture Ebraiche con il termine “Aram-Naaraim” (Mesopotamia) comprendeva Haran e la circostante regione settentrionale (Ge 24:2-4, 10) o la regione montuosa settentrionale intorno a Petor. (De 23:4; cfr. Nu 23:7). Anche l’estensione della regione sotto la dominazione di Cusan-Risataim re di Mesopotamia (l’oppressore di Israele all’epoca del giudice Otniel) è incerta, e forse la sede del suo governo poteva pure essere a N. (Gdc 3:8-10; vedi CUSAN-RISATAIM) Probabilmente il re ammonita Anun assoldò carri e cavalieri della Mesopotamia settentrionale per combattere contro il re Davide. — 1Cr 19:6, 7.
Fra gli ebrei e i proseliti convenuti a Gerusalemme per la festa di Pentecoste nel 33 E.V. c’erano abitanti della Mesopotamia. (At 2:1, 2, 9) Questi potevano includere residenti della parte S del paese, cioè della Babilonia. A questo proposito, lo storico Giuseppe Flavio riferisce che nel I secolo a.E.V. nella Babilonia c’era “un gran numero di ebrei”. — Antichità giudaiche, XV, 14 (ii, 2).
Avatar utente
Terry
Utente
 
Messaggi: 16
Iscritto il: 15/10/2011, 5:13

Re: “Mesopotamia”

Messaggioda Marco » 19/10/2011, 14:54

Terry, attenzione a non andare fuori tema.
Ho lasciato il tuo post senza dubbio interessante però cerca sempre di attenerti ai temi trattati nel sito.
Per gli argomenti off-topic c'è l'apposita sezione.

Marco
L'Amministratore Fondatore del Forum di Ars Bellica

Webmaster di
http://www.arsbellica.it
Avatar utente
Marco
Fondatore
Fondatore
 
Messaggi: 238
Iscritto il: 15/10/2009, 18:10
Località: Roma


Torna a Preistoria e Protostoria

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 0 ospiti