stalingrado

Le pubblicazioni degli utenti.

stalingrado

Messaggioda karl02 » 02/08/2013, 16:38

ciao a tutti.
Ho letto l'articolo sulla battaglia di Stalingrado. Pur trovandolo interessante a mio parere vi sono alcuni errori. La premessa partendo da Barbarossa è troppo generica oltre che sintetica, ma volendo essere solo una premessa la sintesi può andar bene, sono certe affermazioni che non condivido.
1) Mosca non era l'obbiettivo del gruppo armate " centro". L'obbiettivo primario era la distruzione dell'esercito Sovietico. Infatti il modus operandi tedesco fu tipico del "kessek slacht" e non del Blitzkrieg eseguito in francia nel 1940. Questo viene dimostrato dal'impiego operativo dei gruppi panzer 2° e 3° che dopo Smolensk furono dirottati verso nord e sud ( sacca di Kiev); se l'obbiettivo fosse stato Mosca, almeno il 3° gruppo avrebbe proseguito verso oriente invece di piegare verso Nord. Hitler fu sempre chiaro in merito nelle sue direttive.
2) Il Caucaso, con l'Ucraina meridionale, era l'obbiettivo finale di Barbarossa. I sovietici lo avevano capito, infatti nella dislocazione iniziale delle loro forze la maggior concentrazione di corpi corazzati era a SUD.I tedeschi furono costretti per problemi logistici a concentrare il grosso delle loro forze al centro, infatti anche il gruppo d'armate sud partì dalla Galizia per poi spingersi verso Odessa e poi verso est.
3)Non è vero che l'abbigliamento invernale fu deliberatamente ignorato. Semplicemente la rete di trasporti e rifornimento era insufficiente per rifornire tutte quelle divisioni. Dato che la precedenza veniva data a : cibo,armi,munizioni,carburante e posta non deve stupire che i soldati non ricevevano indumenti pesanti dall'intendenza, ma che gli arrivassero da casa tramite la posta.
Questi sono i punti principali che non condivido, vi sono inoltre alcune inesattezze qua e là; un solo esempio.
La divisione "GROSSDEUTSCHLAND" apparteneva all'esercito e non alle "SS"
Manca, inoltre, completamente un'accenno alle forze di riserve sovietiche alla vigilia dell'offensiva; da mie ricerche si tratta di 10 armate di fanteria e 2 corazzate dislocate a protezione di mosca, oltre a tutte le forze presenti nel Caucaso.
Condivido i giudizi su Stalin; interessanti le notizie sul cosiddetto "fronte interno"; ottime le affermazioni sugli alleati.
Spero che la seconda parte sia migliore, magari verrà riportata l'organigramma delle forze in campo.
Nel complesso l'articolo,ripeto, mi è piaciuto; forse si è voluto solo mettere troppa carne al fuoco.
Saluti
karl02
Iscritto
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 01/08/2013, 19:56
Località: verbania

Re: stalingrado

Messaggioda giuseppe bufardeci » 10/08/2013, 11:20

Ciao, ti ringrazio molto per il contributo e quando e se avrai tempo segnalami pure altri errori, così eventualmente modifico lo scritto originario.
Sulla Grossdeutschland hai ragione, era un corpo d'elite dell'esercito. Lo sapevo, ma "nell'impeto" della scrittura appare come se fosse delle SS. Era nella lista delle correzioni, ma poi per distrazione é sfuggito. Ho segnalato all'amministratore, se possibile di correggerlo.
Per il resto voglio specificare che la generica descrizione di Barbarossa va interpretata come una premessa alla battaglia di Stalingrado, seguendo la fonte principale, di cui faccio fondamentalmente un compendio senza pretese di originalità. In più non mi sento in grado di addentrarmi troppo in questioni approfondite logistiche e strategiche. Sono solo un entusiasta lettore di storia che divulga ad amici per convincerli ad appassionasti di storia. Peraltro, ammesso che ne fossi in grado, se mi addentrassi troppo in questioni tecniche otterei l'effetto opposto. Gli amministratori di Ars Bellica, molto generosamente, pensano che i miei scritti possano anche essere pubblicati sul sito, come per Stalingrado e alcune delle ultime battaglie nell'indice. Ma, insomma, non ho grandi pretese. La seconda parte è, forse, più particolareggiata, ma lo stile è quello della fonte principale, con molte vicende personali. La cosa penso sia ben specificata nelle prime pagine dello scritto.
Comunque apprezzo molto la tua recensione e il giudizio fondamentalmente positivo, spero lo rimarrà anche dopo la lettura della seconda parte. Apprezzerei qualunque critica in forma di contributo. Dopo la pubblicazione della seconda parte, magari si potrà fare una discussione generale anche sulle altre questioni che hai sollevato adesso.
Grazie ad ogni modo, un saluto,
Giuseppe Bufardeci
Avatar utente
giuseppe bufardeci
Utente Attivo
Utente Attivo
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 15/10/2011, 10:14

Re: stalingrado

Messaggioda karl02 » 16/08/2013, 15:31

Ciao. Ti ringrazio per aver risposto al mio post. Concordo che addentrarsi troppo in profondità su questioni logistiche e strategiche possa risultare noioso e non interessante; ma, a volte, bisogna parlarne altrimenti viene a mancare la logica del perchè di certe scelte operative. Citiamo Wellington e il suo: " i soldati marciano con la pancia" per ricordare il cippo commemorativo ad EL ALAMEIN ."mancò la fortuna non il valore" secondo me mancarono qualche migliaio di carri armati, aerei,cannoni e "qualche" tonnellata di rifornimenti. Cito non a caso perchè anche nella sconfinata russia, al momento topico, all'esercito tedesco mancarono mezzi e uomini. Dopo questa digressione in materia logistica, torniamo all'articolo in oggetto; torno a ripetere che mi è piaciuto molto; spero che la seconda parte sia più "elettrizzante". Un favore ti chiedo.; è possibile avere l'ordine di battaglia della 1a armata panzer e della 17a armata? In tanti anni non sono mai riuscito ad avere i dati completi. Aspetto con vivo interesse la seconda parte, nell'attesa un cordiale saluto.
karl02
Iscritto
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 01/08/2013, 19:56
Località: verbania

Re: stalingrado

Messaggioda giuseppe bufardeci » 19/08/2013, 8:41

Ciao, a settembre dovrebbero pubblicare la seconda parte e mi farai sapere. Per quanto riguarda ciò che chiedi controllerò le referenze che possiedo e se avrò successo senza meno te le mando.
Ciao e grazie,
Giuseppe
Avatar utente
giuseppe bufardeci
Utente Attivo
Utente Attivo
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 15/10/2011, 10:14

Re: stalingrado

Messaggioda giuseppe bufardeci » 27/08/2013, 14:15

Ciao,
guarda su questo sito per la prima panzerarmee, mi pare abbastanza esaustivo.
http://www.axishistory.com/various/148- ... anzerarmee
giuseppe
Avatar utente
giuseppe bufardeci
Utente Attivo
Utente Attivo
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 15/10/2011, 10:14

Re: stalingrado

Messaggioda karl02 » 01/09/2013, 20:29

Ciao
grazie per il sito indicatomi.
Aspetto la seconda parte dell'articolo.
Saluti
Carlo
karl02
Iscritto
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 01/08/2013, 19:56
Località: verbania

Re: stalingrado

Messaggioda karl02 » 07/10/2013, 22:29

Ciao
Ho letto la IIa e IIIa parte dell'articolo.
COMPLIMENTI, mi è piaciuto tutto.
A quando il prossimo? Magari uno sull'operazione "cittadella"
Saluti
karl02
Iscritto
 
Messaggi: 5
Iscritto il: 01/08/2013, 19:56
Località: verbania

Re: stalingrado

Messaggioda giuseppe bufardeci » 08/10/2013, 9:39

Grazie per l'apprezzamento.
Il prossimo? Non so, mi prenderei una pausa dal fronte orientale, anche perché ce ne é pubblicabile un'altro di scritto, non riguardante, peró, Zitadelle. Comunque non sono io a decidere la pubblicazione. Peraltro é possibile che prima di ritornare in URSS si vada in un altro continente ed epoca, vedremo. La cosa funziona cosí: io scrivo per il mio piacere, poi mando quella che io definisco la versione Beta ai mie lettori privati (amici e non molti) che mi segnalano correzioni ed errori sfuggiti, poi l'amministratore, se decide di pubblicare sul sito, rende piú belli il format, le cartine ecc. rivediamo il tutto e pubblica quella che io chiamo la versione Premium.
ciao,
giuseppe
Avatar utente
giuseppe bufardeci
Utente Attivo
Utente Attivo
 
Messaggi: 59
Iscritto il: 15/10/2011, 10:14


Torna a I miei articoli

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite